CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA (CIE)

Pubblicata il 16/01/2018

L'ufficio Servizi Demografici comunica che dal giorno 01/02/2018 è disponibile al rilascio della nuovà carta d'identità in formato elettronico (CIE).

Per saperne di più:
 

NUOVA CARTA D’IDENTITA’ ELETTRONICA

Con la circolare n. 8 del 5 settembre 2017 la Direzione Centrale per i Servizi Demografici presso il Ministero dell’Interno ha formulato le indicazioni riguardanti la terza fase di dispiegamento per l’emissione della nuova Carta d’Identità Elettronica (CIE) presso tutti i Comuni Italiani.

 

A partire dal mese di febbraio 2018, pertanto, a Taglio di Po la carta d’identità è rilasciata solo in formato elettronico.

 

Chi è già in possesso di un documento valido, non deve fare nulla, le carte d’identità cartacee già emesse rimarranno valide fino alla loro scadenza naturale.

Tempi di rilascio

 

La consegna della carta d’identità non avviene più contestualmente alla richiesta, ma viene recapitata, almeno sei giorni lavorativi dopo la data di richiesta del documento dall’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato, tramite servizio postale all’indirizzo indicato dal richiedente.

Validità

il periodo di validità varia a seconda dell’età del titolare al momento del rilascio:

  • Tre anni per chi ha un’età inferiore ai tre anni;

  • Cinque anni per chi ha un’età compresa fra i tre e i diciotto anni;

  • Dieci anni per chi ha un’età superiore ai diciotto anni

come la carta d’identità cartacea, la CIE non va rinnovata in occasione dei cambi residenza o di indirizzo ma solo alla scadenza della validità,a partire da sei mesi prima della data della scadenza.

Dove e come si richiede

la CIE può essere richiesta agli sportelli del servizio anagrafe della sede negli orari di apertura al pubblico nei giorni di martedì, giovedì e sabatoPer ottenere il rilascio è necessario presentarsi personalmente (ciò vale anche per i soggetti minorenni) agli sportelli muniti di:

  1. Una   foto tessera recente (scattata da non più di sei mesi) a colori, su sfondo bianco (chi indossa occhiali da vista può tenerli purché le lenti non siano colorate e la montatura non alteri la fisionomia del volto). 

  2. La carta d’identità scaduta o in scadenza o deteriorata, la carta d’identità del paese di origine se comunitario, il passaporto e il permesso di soggiorno se cittadino extracomunitario;

  3. In caso di furto o di smarrimento, la denuncia presentata alle Forze dell’Ordine e un altro documento di riconoscimento (es, patente di guida, passaporto ecc)

  4. Per i soggetti minorenni, un  documento di identità già in possesso o la presenza dei  genitori. Perché sia valida per l’espatrio, la manifestazione di assenso resa da entrambi i genitori o in mancanza autorizzazione del giudice Tutelare.

  5. Tessera sanitaria, ai fini dell’estrapolazione del codice fiscale.

 

Codice fiscale

 

Sul retro della CIE è riportato il codice fiscale, questa implementazione, tuttavia, non consente all’interessato di sostituire con la CIE la tessera sanitaria che continuerà ad avere proprie aspecifiche funzioni. 

 

Impronte digitali

 

La CIE vede come passaggio obbligatorio la raccolta delle impronte digitali di tutti i soggetti che hanno compiuto 12 anni. La raccolta delle impronte viene effettuata tramite apposito lettore.

Si fa presente che non è possibile esimersi dal fornire le impronte digitali se non nei casi di coloro che hanno menomazioni che lo rendono impossibile. Si chiarisce, comunque, che tali impronte non vanno ad alimentare alcun database, ma vengono memorizzate esclusivamente nel microprocessore presente all’interno della CIE.

 

Donazione organi

Anche al momento del rilascio della nuova carta d’identità elettronica (CIE)  sarà possibile esprimere il proprio consenso alla donazione di organi e tessuti.

Costo

 

La CIE ha un costo di € 22,00 da versare allo sportello, in contanti.


Facebook Google+ Twitter
torna all'inizio del contenuto